Japan Box!

Come vi avevo promesso e preannunciato, è finalmente arrivata la mia adoratissima Box di snack giapponesi.  Premetto dicendo che sia la scatola, sia i vari prodotti sono estremamente belli, coloratissimi e molto curati nei dettagli, vi allegherò qualche foto per farvi capire cosa voglio dire. Chi mi segue su IG, colgo l’occasione per dirvi seguitemi!,  saprà già che ho pubblicato una foto anteprima della box.
La scatola si presenta di colore bianco, con decorazioni lilla/violetto molto tenue, troviamo cuoricini, fragoline, bonbon, cupcake, fiocchetti e tutto ciò che in Giappone definirebbero “kawaii“. Una scritta trasversale di un rosa molto acceso taglia la scatola nell’angolo superiore, creando contrasto con il resto della superficie. Ricordo, inoltre, che, tra le TANTISSIME box presenti sul mercato, io ho scelto la JapanCandyBox.
Apro la scatola di cartone e subito vedo un’esplosione di colori lì dentro. Ciò che trovo al suo interno:
Moomin Milk & Cocoa Biscuits.  Meglio conosciuti come “i biscottini dello stalker”, se vedete la confezione capirete cosa intendo. Che dire… buoni, niente di che, ma accettabili. Hanno una forma particolare, ogni biscottino ha la sua, ma, per quanto riguarda il gusto, mi aspettavo di più. Onestamente li ho trovati molto simili ai Plasmon, però più secchi. Tra l’altro a me è capitato il gusto Milk, piuttosto che Cocoa, la mia solita fortuna.
Glico Uranai-kko Bubble Gum. Dal nome stesso, come potrete intuire, sono appunto delle gomme. Purtroppo non conosco la lingua giapponese, ma, per fantasia, credo che quella scatolina sia un giochino: le gomme si presentano come una lunga stecca in cui vi è scritto qualcosa, soltanto una è di un colore diverso rispetto alle altre. Oltretutto l’apertura è stretta, in modo che le gomme escano ad una ad una.
Kumamon Milk Cocoa Pocky. Ho sempre desiderato mangiare dei Pocky, speravo davvero tanto che ne mettessero un pacco nella scatola! Esteticamente adorabili, con questo packaging dell’orso Kumamoto, ma.. un po’ insipidi.
Ginbis Shimi Choco Corn Stars. Assurde, davvero. Si presentano con la forma di una stella abbastanza grande, al cioccolato. Purtroppo sono soltanto dei semplicissimi wafer.
Ginbis Orange Cigarette Candy. Onestamente credevo fossero delle gomme da masticare, invece sono delle semplici caramelle all’arancia. Buone per carità, ma non bisogna fare un’ordine dal Giappone per mangiarne di simili. Idem per un altro prodotto che è Coris Cola & Soda Soft Candy, molto simile come sapore alla nostra Goleador, ma dalla consistenza più “gommosa” e meno dura. Il gusto è un misto tra limone e Coca-Cola.  3 in 1, aggiungo anche un altro prodotto ancora dello stesso tipo, Morinaga Summer Ramune Candy Bottle. Commento soltanto dicendo che hanno lo stesso gusto delle nostre italiane Zigulì. L’unica differenza è che queste del Sol Levante, ad un certo punto, non chiedetemi perché, iniziano a dare una sensazione di fresco.
Popin’ Cookin’ Neri Candy Land DIY Kit    e    Popin’ Cookin’ Tsureta DIY Gummy Kit. Metto insieme questi due prodotti perché faccio parte della categoria “Kit da preparare”. Il primo è un Kit per creare, modellando il prodotto come se fosse cera ponga, tutto ciò che si vuole. Io ed i miei amici, come dei bambini, abbiamo passato un pomeriggio con quella roba!  Il secondo, invece, è un Kit per ricreare le caramelle, quelle lunghe, molto colorate, un po’ salatine.
Disney Chocolate & Strawberry Biscuits. L’ho lasciato per ultimo perché la Disney non delude mai. Sono i biscotti più buoni del mondo, peccato fossero pochi della bustina. La semplicità paga sempre, in pratica sono dei biscottini piccolissimi, tondi, con all’interno della nutella. L’idea non è di certo innovativa, ma il gusto vi posso assicurare che non è da sottovalutare.

Questo è tutto ciò che ho trovato all’interno nella scatola, con annesso commento di ogni prodotto. Anche se devo ammettere che alcuni prodotti li ho trovati più banali (e per banali intendo, cose che posso tranquillamente trovare anche qui, con nome e forma diversa) di altri, mi sento di consigliarne l’acquisto. Credo che espandere i propri orizzonti e provare ad avere un approccio con l’economia, in questo caso dal punto di vista culinario/commerciale, di un altro paese non è mai una cosa scontata e noiosa. Sono contenta di aver ceduto ai miei vizi (CIOE’ IL CIBO) e di aver fatto questa esperienza.

8/10.
Consigliatissima!

Annunci

Giorni infiniti.

Buongiorno ragazzi!

Vi è mai capitato di ordinare delle cose online e contare le ore che vi separano dall’arrivo dell’amatissimo corriere? A me sempre.
Come vi avevo già preannunciato nel primo post, di “benvenuto” in questa mia nuova avventura, sono in attesa di una meravigliosa Japan Box. Purtroppo questi prodotti asiatici non sono mai veloci ad arrivare… per ovvi motivi. Così, nell’attesa, potevo non fare altri acquisti assurdi, per ammazzare il tempo? Ovviamente si.
Non so se li conoscete, ma ho scoperto da pochissimo due siti molto, molto interessanti ovvero Pink Panda e Maquillalia. Ammetto di averli trovati in un pomeriggio di noia, mentre saltellavo in vari video di Haul di cosmetici, fatti da diverse Youtubers, in cui mostravano ciò che avevano acquistato, facendo vedere anche la qualità dei prodotti. Siti con molta varietà di marche, giusto per citarne alcune, possiamo trovare Makeup Revolution, Golden Rose, Nabla Cosmetics, The Balm e Freedom Makeup (Pink Panda); su Maquillalia, invece, oltre questi marchi, ne possiamo rivelare molti altri, tra cui I♥ Makeup, LASplash, Milani, NYX Professional. Ho anche notato che il secondo sito è più economico del primo. Nonostante questo, continuo a preferire Pink Panda perché spedisce dall’Italia, al contrario dell’altro che è in Spagna, ed oltretutto la spedizione è gratuita con gli acquisti superiori a 30 euro ( non contando il fatto che quasi sempre è senza spese, applicando il codice che pubblicano loro sui social, per questo vi consiglio sempre di dare un’occhiata prima!), per Maquillalia, l’importo devo superare i 50, proprio per questo non mi sento di consigliarlo per piccoli acquisti sparsi, ma solo per spedizioni importanti.
Per ultima cosa, che già potreste sapere se bazzicate nei social di Pink Panda, ho scoperto che inviano, insieme all’ordine, una Mistery Box, contenente prodotti dal valore di 30 euro. Ho letto diversi commenti, con allegate foto dei cosmetici arrivati alle varie ragazze, ma, essendo la prima volta che ordino da questo sito, non so se sia vero. Naturalmente vi terrò aggiornate, perché spero che nei prossimi giorni mi arrivino entrambi i pacchi.

A presto~

Here we are.

Buon pomeriggio, ragazzi!

Questo è il primo di una lunga lista di articoli che spero possa scrivere nel mio nuovissimo Blog.  Sono molto in ansia, perché è la prima volta che mi cimento in qualcosa del genere, ovvero per l’appunto un Blog. Spero sinceramente di non fare casini, di aggiornare con una certa frequenza, ma soprattutto che troviate interessanti gli argomenti che tratto. (Apertissima ai consigli!)
Inizio con dare qualche informazione base su di me:
mi chiamo Sara, ho 23 anni e sono siciliana, precisamente di Catania.  Lavoro.. beh, tutto è iniziato quando mi  sono diplomata. Ho iniziato dando una mano a mio padre in ufficio, “il tempo di trovare qualcosa di meglio”….. lavoro ancora lì, a parte una brevissima parentesi universitaria catastrofica, che mi ha fatto capire che la mole di studio/metodo/esami universitari non fanno assolutamente per me. Ma non sto qui ad annoiarvi sulle cose che non sono andate bene nella mia vita, naturalmente. Ho aperto questo spazio per parlare delle cose che mi piacciono,  che so fare e che mi piacerebbe condividere con qualcuno.
Una delle cose che ultimamente mi sta davvero incuriosendo molto sono le Box. Non so se ne avete sentito parlare, ma esistono davvero di qualsiasi cosa: per donna, per uomo, cosmetici, make up, cibo e chi più ne ha più ne metta.  Sono delle scatole, di varia grandezza, in base all’abbonamento scelto, contenenti dei prodotti. Anche qui, il numero di articoli che potete trovare all’interno varia da circa 5 fino a box più ricche che contengono anche 12-15 articoli. In particolar modo, mi sono interessata a quelle che riguardano l’ ambito del make up e del cibo. Sono davvero moltissimi i siti, italiani e non, che le vendono, quindi per quanto riguarda la prima non ho ancora scelto quale provare per abbonarmi. Per il cibo, invece, ho sicuramente le idee molto più chiare, perché l’ho già ordinata. Onestamente, essendo la prima volta, non conosco bene i tempi di consegna internazionale dal Giappone. E si, ho ordinato una box di snack giapponesi, semplicemente perché li trovo adorabili, coloratissimi ed apparentemente un sacco buoni!! Non vedo l’ora che mi arrivino, per provarli e farvi sapere se realmente vale la pena acquistare prodotti del genere.
Se avete dubbi, domande o volete anche soltanto chiedere i siti, per entrambe le box, lasciate un commento.

Alla prossima~

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑